Razpotja (e altri aggiornamenti)

Forse qualcuno di voi lettori di questo blog sa o capisce lo sloveno, per cui segnalo che un mio testo è stato tradotto in sloveno e compare sull’ultimo numero della rivista Razpotja, un giornale tra l’altro molto bello, in senso anche grafico. Sono molto onorata, e contenta, perché penso che i rapporti culturali dei friulani con i loro vicini non siano ancora abbastanza intensi, quindi mi fa piacere aver potuto fare la mia piccola parte (anche se in realtà non ho fatto nulla se non leggere questo testo a Gorizia).

Nel caso qualcuno se lo stesse chiedendo, sì, il mio sciopero dell’automobile continua. Con una sola eccezione per un evento particolare, non salgo su un’automobile per nessun motivo e in nessun caso da quasi due anni e mezzo. Ora che vivo in montagna non mi si può neanche dire: puoi farlo solo perché sei in città. L’unico problema, finora, sono i matrimoni, perché grazie all’automobile ha preso piede l’usanza di sposarsi in una località e fare la festa anche a decine di chilometri di distanza. Io cerco di tenere un basso profilo e presentarmi a entrambe le cerimonie, confidando nella comprensione degli sposi se non ce la faccio. A parte questo, vivere senz’auto, anche in senso passivo, mi sta piacendo così tanto che spero di andare avanti così a oltranza. Intanto, il prezzo del petrolio ha ricominciato a salire. Il petrolio convenzionale, quello più facile ed economico da estrarre, ha già raggiunto il picco da anni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...