Archivi categoria: trasporti

consigli di lettura

Come dicevo mi sono trasferita in montagna, e da qui posso finalmente fare ciò che la mia volontà da sola non bastava a fare: stare lontana da internet. È bastato non volere una connessione in casa. Questo sta già garantendo un grande risparmio di tempo e di denaro. Se poi ho bisogno di connettermi vado in un bar (che ovviamente costa) o nella biblioteca pubblica (aperta solo qualche giorno e solo per un paio di ore il pomeriggio), entrambi raggiungibili con venti minuti di cammino* o un viaggio in corriera, che però costa un euro e venticinque all’andata e altrettanto al ritorno. Ho insomma frapposto abbastanza ostacoli fisici ed economici tra me e internet da utilizzarlo infinitamente meno di prima e solo quando mi serve. Continua a leggere

Annunci

api; tav

Anche in Friuli c’è moria di api. Pare che la colpa sia dei pesticidi neonicotinoidi. Sono anni che sento parlare del fatto che le api muoiono, che è una tragedia e che senza non possiamo stare. A parte che avrebbero diritto di esistere anche se non ci servissero così tanto, comunque se vi chiedete esattamente cosa facciano le api a parte miele, cera, propoli ed eventualmente pappa reale, potete ripassare un po’ di biologia rileggendovi come funziona l’impollinazione. Se vi chiedete perché servano proprio le api con tutti gli insetti che ci sono, io ho capito che è perché non tutti gli insetti impollinano tutto, ovviamente, e alcune specie vegetali sono particolarmente dipendenti dalle api. Questo grafico può aiutare.

Continua a leggere

se siete di Udine…

… vi consiglio di andare a vedere la mostra Biodiversitas nella chiesa di San Francesco, in piazza Venerio, entro il 27 (perché poi chiude). È bellissima. Continua a leggere

volare

Come dicevo nel post precedente, sono riuscita ad arrivare fin quasi alla cima dell’Europa senza volare né spendere troppo né rimanere bloccata in qualche posto strano. Trovare le soluzioni più economiche è stato una specie di lungo incubo, con i prezzi che salivano ora dopo ora mentre io cercavo di decidere quale corsa prendere, però alla fine ce l’ho fatta e le notti sui bus, i treni e i traghetti non sono state poi così atroci. Continua a leggere

Nord e trasporti

Buongiorno a tutti, rieccomi, sono tornata. Non è per niente un fatto scontato: a Monaco (di Baviera) ho scoperto che il biglietto che avevo acquistato online per tornare in Italia si poteva stampare solo in Italia. L’amica che mi ha ospitato mi ha raccontato che una sua altra amica italiana si era appena trovata nella stessa situazione, cioè in pratica con in mano un biglietto che si sarebbe potuto utilizzare solo quando non sarebbe servito più. Io ho ovviamente pensato di dedicare alla vicenda un nuovo post del filone ‘Trenitalia è il male’, ma mi sono detta: aspettiamo di vedere cosa dice il controllore. Per fortuna si rendono conto anche loro dell’impossibilità della situazione, sono stati comprensivi e mi hanno solo detto di stampare il biglietto una volta a Udine. Continua a leggere

saluti

Da domani sarò via per qualche tempo, quindi vi lascio con un po’ di segnalazioni che spero troviate interessanti. Continua a leggere

molti link

Oggi volevo condividere dei testi interessanti. Ci sono tante cose, principalmente in italiano ma anche in inglese. Ogni tanto mi chiedo quanto i lettori effettivamente clicchino sui link che metto, e quanto vengano invece qui per leggere pensieri originali (per quanto un pensiero possa esserlo) e non per essere di nuovo rispediti nel marasma della rete. Se avete voglia di dirmi cosa pensate a questo proposito, sarei curiosa di saperlo. Comunque io penso che ci sia così tanto materiale di qualità in rete che può essere un “servizio” anche raccoglierlo per argomento e riproporlo – nei limiti di quello che può fare una persona da sola. Continua a leggere