brucia

Buongiorno. Agosto è un mese strano, in cui si ferma tutto e io questo non lo sopporto. Per fortuna qualcuno ancora lavora. Qui in Friuli siamo alle prese con le sette piaghe: l’afa, l’ozono, le zanzare, la Guerra, l’elettrodotto aereo, il parcheggio di Piazza Primo Maggio e soprattutto l’incendio. Le due cose più interessanti riguardo all’incendio secondo me sono due: una è che va avanti dal 14 luglio e ne parlano sul serio solo adesso e solo qui. Ero dalle parti di Moggio, la scorsa settimana (rigorosamente treno+bici), vedevo volare i Canadair e pensavo: ma come? brucia ancora e nessuno dice niente? Si penserebbe che un incendio ininterrotto di tre settimane faccia notizia almeno localmente. Adesso che è fuori controllo, il Messaggero finalmente manda il suo cronista-poeta a raccontarci del fumo giallo e dell’inglese innamorato di Patocco.

L’altra cosa interessante è che, come sottolineato dal suddetto cronista, pare che il motivo o uno dei motivi per cui non si è riusciti a fermare questo incendio sia il taglio ai mezzi e ai fondi per usarli – mentre si comprano gli F35, non ci stanchiamo di sottolinearlo. Da una breve ricerca sui tre quotidiano che consulto più spesso, escluso il Manifesto la cui pagina internet è povera, quindi Corriere, Fatto e Repubblica, non trovo notizie dell’incendio in Friuli (ma un sacco di altre inutilità sì). Questo mi fa arrabbiare non perché sono friulana e mi sento trascurata, anzi un po’ mi fa piacere che non si parli troppo di noi, ma perché l’incendio è una cosa seria, dal punto di vista ambientale ed umano, fa danni enormi ai boschi, agli animali e all’economia e rappresenta un grave pericolo. E se tra i motivi dell’emergenza potrebbero esserci veramente i tagli ai fondi per la protezione da queste cose, penso che tutto il paese dovrebbe esserne messo al corrente, dovesse capitare ad altri di averne bisogno. È anche interessante che ci aiuti il governo carinziano, che nel mio piccolo ringrazio (a parte che gli conviene, visto come si allargano le fiamme). Quando si è regione di confine, e non solo, i rapporti con i vicini possono essere più stretti di quelli con le altre regioni che fanno parte dello stesso stato ma sono lontane in tutto – senza nulla togliere o rimproverare a queste. Cosa interessante bonus riguardo alla vicenda: il prete di Chiusaforte chiede a Dio di piovere. Questo è imbrogliare, dato che le previsioni dell’Osmer hanno già confermato che verrà domani. Ma se li consola…

Annunci

4 risposte a “brucia

  1. Non solo il Friuli ma anche la Sardegna è in piena emergenza incendi. E, a leggere i post dei sindaci dei paesi coinvolti sembra che il problema (oltre al dolo di chi fa partire il fuoco) sia proprio la carenza di fondi alla Protezione Civile (uno per tutti https://www.facebook.com/eugenio.lai.9 ). Questo paese sta andando in rovina e noi si parla di Berlusconi, Renzi e Briatore. Ma forse è estate e non si può disturbare il popolo vacanziero con brutte notizie….

  2. Più che altro le sparate di questo e di quello sono notizie facili da dare e di sicuro effetto, con poco lavoro. Ci saranno sicuramente dei giornalisti intenzionati ad approfondire la questione incendi e fondi, spero solo che si muovano visto che intanto l’Italia brucia. D’altronde brucia ogni anno…

  3. Anche io mi sorprendo su come sia andata a lungo sta vicenda…avevo letto sul giornale che bruciavano i boschi sopra Patocco (tra l’altro una zona impervia e difficle da raggiungere…), poi qualche giorno dopo vado in montagna a Paularo e dalla vetta vedo salire colonne di fumo dalla direzione Dogna, segno che il fuoco era ancora attivo. Ci siamo meravigliati anzi di non vedere nessun mezzo antincendio in azione. Leggo sul giornale le prime polemiche: l’assessore deputato è in ferie in Sardegna! 3 giorni dopo percorro l’autostrada in direzione Tarvisio e verso pontebba entro in una cortina di fumo ed odore di bruciato….incendio ancora attivo.
    Sabato scorso rientro e scopro che la statale è inagibile causa incendio…devo riprendere l’autostrada e pagare, naturalmente!
    Letta poi comunica che devolverà alla protezione antincendi i mrisparmi su auto blu e voli di stato…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...