Treviso

A Treviso l’associazione degli agenti immobiliari chiede di non permettere nuove costruzioni e di incentivare la ristrutturazione dell’esistente. Come con benzina e riduzione dell’uso dell’auto, un altro caso in cui si fa di necessità virtù. Unica mia obiezione: non è vero, come scritto e non smentito nell’articolo, che la “curva demografica è in discesa”. A parte che non so cosa sia la curva demografica e non credo si tratti di un termine tecnico, la popolazione di Treviso e della sua provincia è ancora in crescita. Curiosamente, un agente immobiliare ospite in radio da noi aveva fatto la stessa affermazione (errata). È veramente interessante notare come la percezione diffusa sulle tendenze demografiche sia l’esatto contrario della realtà. Mi viene da pensare che o gli immigrati non contano come persone, o i media manipolano i dati. Comunque forse è meglio che gli agenti immobiliari non sappiano la verità su quanta gente c’è.

Annunci

7 risposte a “Treviso

  1. tranquilla, asimov ha stimato che la terra puo’ sostentare fino a 40000 miliardi di individui, quindi possiamo stare tranquilli
    http://it.wikipedia.org/wiki/Esplosione_demografica

  2. Sì, se passassimo le nostre giornate a coltivare alghe unicellulari su tutta la superficie del pianeta, e durante le nostre vite non facessimo altro che questo, e mangiare.
    (ah ovviamente ho pensato che tu potessi averlo scritto ironicamente… purtroppo io prendo tutto alla lettera!!)

  3. Seriamente però, la maggior parte delle stime che trovo su quanti abitanti la terra può sostenere fanno riferimento solo al cibo. E tutto il resto?

  4. mi basta avere la pancia piena e un letto per dormire

  5. Purtroppo non penso che chi attualmente se li può permettere rinuncerebbe a vestiti, vacanze, casa, automobile, apparecchi tecnologici, disponibilità di energia, libri, cosmetici, e chi più ne ha più ne metta, per fare posto ad altri miliardi di esseri umani. Altrimenti la decrescita sarebbe già realtà ovunque.
    Pensaci: tu rinunceresti davvero a tutto tranne il cibo e il posto letto? Se vuoi un vestito nuovo non puoi? Se vuoi una vacanza non puoi? Se vuoi cambiare il computer non puoi? Se vuoi abbonarti a una rivista o leggere un libro non puoi? Se vuoi accendere internet non puoi? Non credo. Se tu ti trovassi in una situazione del genere probabilmente prenderesti un barcone ed emigreresti anche tu.
    E poi, a tanti piace andare fuori città e trovare posti naturali in cui rilassarsi. In Italia è già difficile adesso, figurarsi se fossimo di più!
    Io sono disposta a fare delle rinunce e ne sto già facendo molte, ma non così totali, e poi non mi sembra giusto farle perché la gente continui a riprodursi senza limite. Piuttosto, le faccio in nome di una redistribuzione delle risorse e della salute del pianeta.

  6. Prendo sempre per buone le iniziative votate a ridurre la cementificazione. Si vedono costruire sempre più zone residenziali nelle periferie, quasi isolate, mentre i prezzi delle case in centro salgono a valori stellari. Vabbè, ma qua il discorso sarebbe parecchio più complesso.

  7. Secondo me il ruolo dei comuni a questo punto dev’essere incentivare con la tassazione Imu e con interventi di mediazione le ristrutturazioni* e convincere i privati a non tenere case vuote nell’attesa che il bisnipote si sposi o cose del genere, come purtroppo tanti fanno. Così si mette a disposizione di chi ha bisogno quello che c’è, e tutti ci guadagnano.

    * che poi a Udine si traducono in parcheggi al posto dei cortili e fari come se non ci fosse un domani, ma almeno qualcosa si recupera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...