sabato e domenica

Domattina alle 9.40 ricominciano gli speciali di Ator Ator. Parleremo di turismo: c’è stato un calo di turisti quest’anno? Come vengono spesi i soldi pubblici in questo settore? Ci sono forme di turismo a basso impatto che stanno crescendo negli ultimi anni?

Domenica 9, invece*:

“Conciert pal Tiliment”

Domenica 9 settembre la manifestazione organizzata dal Comitato ARCA: un grande concerto preceduto da un’escursione sul monte di Ragogna a cura del WWF. Per dire “no” all’autostrada Cimpello-Gemona.

 

Sarà una grande giornata di festa musica, escursioni e riflessioni quella che si svolgerà domenica 9 settembre sulla riva del Tagliamento per celebrare il re dei fiumi alpini e difenderlo dal progetto dell’autostrada Cimpello-Gemona.

 

La giornata inizierà alle 9 di mattina, con un escursione sul monte di Ragogna. Guidati da volontari del WWF Friuli Venezia Giulia, si raggiungerà un punto panoramico con magnifiche vedute della valle del Medio Tagliamento, per capire quale danno paesaggistico e naturalistico verrebbe causato dall’eventuale realizzazione dell’autostrada.

L’appuntamento è alle ore 9:00 a San Pietro di Ragogna, nel parcheggio vicino all’incrocio tra la provinciale 5 e via del Ponte. In alternativa, per chi arriva in auto, il ritrovo è alle 10:15 lungo la strada per il monte. Da lì al punto panoramico c’è una breve salita (40 m dislivello). Si potrà poi ridiscendere all’area del concerto. Qui la mappa.


La giornata proseguirà poi fino a sera con il Concert pal Tiliment a Pontaiba, con inizio alle ore 11 presso il Colle di Pinzano al Tagliamento, alla confluenza tra l’Arzino e il Tagliamento. Parteciperà il meglio della musica friulana: GBU-The Good, Matteo Segrado, Ulisse e i Ciclopi, Aldo Rossi, MiG-29 over Disneyland, RuznoTone, Eleonora Cedaro, Pantan, Truc. Il concerto è gratuito.

 

Sono previsti anche interventi di WWF, Legambiente, Tutela Ambiente Montano-Club Alpino Italiano e diversi comitati ambientali.

Tutte le informazioni sul Concert pal Tiliment sul sito www.comitato-arca.it

 

* Ovviamente la domenica corriere non ce n’è! Che lungimiranza! Invito chi viene a condividere almeno l’auto…

Annunci

8 risposte a “sabato e domenica

  1. Io ci sono stato l’altr’anno e, anche se il tempo era pessimo, il concerto è stato bello. Conto di tornarci anche questo fine settimana. Anche la passeggiata a mio avviso merita, gli scorci che si godono dalla vetta del monte di ragogna sono tra i più pittoreschi della regione!

  2. A proposito gaia, cosa ne pensi dell’imminente Friuli doc??
    Mi ricordo che nel primo post che ho letto sul tuo blog, dove ero giunto non so più come, dichiaravi di voler girare per la città con un corno potorio, tipo quello dei normanni. Siccome mi era sembrata una cosa da fuori di testa (:-)) ho continuato a leggere…e ancora persisto! 🙂

  3. Gaia, il quadro del turismo regionale é presto fatto: Non c’è un euro, la regione non ha nemmeno dato il contributo al Giovanni da Udine perché il Comune non é di destra…
    Però ci sono 80 milioni di euro da buttare nel gabinetto nella funivia Pramollo-Pontebba perché visto che causa Schengen non c’è più la dogana bisogna escogitare qualcosa che giustifichi l’ esistenza di un paese che si è sviluppato sull’ esistenza di dogane e confini.
    Nella relazione di fattibilità del progetto si parla di golf ed enogastronomia. In un posto dove l’ abitato é occupato per un terzo da falansteri e tettoie e dove non si produce nulla di commestibile i turisti dovrebbero venire a giocare a golf!
    Ovviamente i redattori dell’ attenta analisi sono pagati da noi

  4. Paolo: avevamo parlato del progetto in una passata trasmissione di Ator Ator, se guardi gli archivi la trovi. Dirò solo una cosa: anch’io sono molto perplessa, ma a quanto ho visto la giunta si è data molto più da fare degli oppositori al progetto, e in queste cose anche l’attivismo, oltre all’appartenenza politica, conta.
    Mauro: su Friuli Doc non esprimo un parere, sarà come ogni anno solo con meno soldi. Penso che farò un po’ di pubblicità, invece, alle iniziative per favorire un minimo di mobilità sostenibile in occasione dell’evento.
    Il corno potorio, comunque, quest’anno ce l’ho. Viene da un negozio di oggetti ‘vichinghi’ di Stoccolma. Grazie di aver letto tutto questo tempo 🙂

  5. Ah; ti anticipo una simpatica curiosità: Il piccolo Comune di Chiusaforte al posto dell’ ennesima funivia in passivo, con un centesimo del costo realizza un’ attrazione che in Italia esiste solo in altri due luoghi: un cavo d’ acciaio tirato da un lato all’ altro della valle lungo il quale si potrà volare a 120 km/h assicurati a una carrucola.
    Si chiama “Il volo dell’ angelo” e credo che nei fine settimana sarà dura trovare posto senza prenotare.
    Tu te la senti per una volta di abbandonare la bicicletta? 🙂
    http://www.flyemotion.it/it/volo-fly-emotion.html?gclid=COSk_JKSpLICFQZU3god3gMATQ

  6. Ovviamente sarei tentata, ma io sono quel genere di persona che ha la tachicardia già prima di tuffarsi da tre metri…

  7. Comunque oggi in radio l’assessore Seganti ha fatto capire di non essere molto favorevole al progetto della funivia di Pontebba. A breve metteremo online la registrazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...