La Stampa questa la deve pagare

Incredibile: leggo un articolo di Liberazione su “Alessio”, il seminatore di zizzania che si spaccia per membro del movimento no-tav, e scopro che l’indirizzo email e l’IP corrispondono a quelli lasciati dall’Alessio che ha commentato in maniera aggressiva sul mio blog! E il giornalista Massimo Numa ammette di aver lasciato usare a questo qui (che probabilmente è Numa stesso) i computer della Stampa, per proteggere la fonte… ma anche quando “Alessio” ha attaccato me sul blog il giornale gli ha lasciato usare i suoi uffici per ‘proteggere la fonte’?? Mi sembra un po’ strano, soprattutto visto i toni e le strane provocazioni del soggetto, e il fatto che nessuno pare conoscerlo. Che aspettano gli altri media a dare rilievo a questa notizia gravissima?

Annunci

Una risposta a “La Stampa questa la deve pagare

  1. La notizia è davvero incredibile, perché il responsabile delle credenziali di accesso (account) ai sistemi informatici in un’azienda è – appunto – personalmente responsabile delle azioni eseguite con quell’account. Mi dispiace per il sig. Numa, ma se lui concede accesso ai sistemi della sua azienda a terzi che fanno danni, sarà lui a rispondere di quei danni, o quanto meno ne sarà corresponsabile.
    Se si vuole tutelare l’anonimato delle fonti non si rilasciano mai le proprie credenziali, ma si utilizzano opportune piattaforme che garantiscono l’anonimato come la rete Tor o i vari anonymizer.
    Mi sa tanto di scusa pietosa… oppure il Sig. Numa agisce in modo davvero avventato per essere un giornalista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...