strisce

L’Inghilterra abbandona le strisce pedonali perché sono pericolose per i pedoni… Io me ne accorgo ogni giorno qui a Udine. Non si ferma nessuno, ti tagliano la strada mentre passi guardandoti anche perplessi. E leggendo l’articolo che ho linkato, penso ancora di essere d’accordo con la soluzione olandese: via tutto, qualsiasi segnaletica, i pedoni hanno la precedenza (le bici, immagino, stanno attente), le macchine vanno piano e guardandosi molto in giro. Mi piacerebbe vedere questa soluzione con i miei occhi. Intanto penso che l’automobile vada sicuramente superata, senz’altro in città e in paese, che venga confinata ad un uso residuale quando non ci sono alternative. Sembra radicale, ma secondo me è il futuro. Non c’è posto per tutti e come ho già scritto, non possiamo permetterci quattro mila morti l’anno più chissà quanti invalidi, e dire alla gente di stare attenta non basta: bisogna rovesciare i rapporti di forza.

Annunci

2 risposte a “strisce

  1. I dati istat degli incidenti a Udine
    http://www.ilfriuli.it/uploads/ilfriuli/docs/18627.pdf

  2. Giusto, bisogna andare di più in bici.
    Io dò il buon esempio e vado, anche adesso che sono belle giornate e non c’è tanto freddo, a lavorare in bici, circa 3 km al mattino prima delle 8.
    Vado per la ciclabile di via Zanon e devo dire che di gente ce n’è.
    Spero di riuscire ad andare a lavorare in bici-in alternativa, nei giorni di freddo intenso, pioggia o neve prenderò il comodissimo 1-per tutto l’inverno e di dare il buon esempio a chi è più pigro, pauroso-francamente credo che sia più pericolosa la macchina che la bici- e meno organizzato di me.
    In Svezia ho imparato che non è mai troppo freddo, si è solo vestiti in modo inadeguato.
    Il casco (anche quello da sci) ripara anche dal freddo.
    Per andare in bici senza soffrire d’inverno ci vuole un cappello pesante che copra le orecchie, una sciarpa pesante attorno al collo e alla bocca, guanti pesanti (anche da sci), scarpe anche queste pesanti, cappotti/giacconi che tengano il freddo-non i cappotti di lana che sono tanto di moda; una mantella con cappuccio e visiera a disposizione se piove all’improvviso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...