I vigili del fuoco non vogliono affiancare la polizia in Val Susa

Il comunicato stampa.

“…Non intendiamo svendere la nostra professionalità e il sentimento di benevolenza della popolazione che più volte ci è stato manifestato, per dover intervenire in una vicenda che ci porta ad essere attori protagonisti pur senza volerlo. Ci riteniamo in balia delle richieste della questura che pare oramai essere diventata la nostra prima dirigente. Ribadiamo quindi di non voler continuare a svolgere compiti di ordine pubblico presso i cantieri della T.A.V. e le chiediamo che il personale appartenente al corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, operante in quei luoghi, venga immediatamente ritirato.”

Annunci

3 risposte a “I vigili del fuoco non vogliono affiancare la polizia in Val Susa

  1. Se ognuno in Italia facesse così, e si restituisse il senso alle cose…

  2. Scherzi? La gente tiene famiglia.

  3. Ha ha ha ha! E’ per questo che Banfield teorizzo il familismo amorale nel meridione…

    Regola numero 1:
    ‘In a society of amoral familists no one will further the interest of the group or community except as it is to his private advantage to do so.’

    Però noi per fargli dispetto (odiamo chi ci parla male alle spalle) abbiamo esteso il senso di ‘famiglia’ nucleare a ben altre associazioni locali, chiamate a seconda della regione cosa nostra, sacra corona, ‘o sistema, etc. Perciò egli (il Banfield) comunque sbagliava…

    Comunque hai centrato il problema: «Tengo famiglia!» è la risposta che mi sento dare dal sindacato quando non fa il sindacato, dal collega quando gli chiedo se aderirà allo sciopero, dal vigile quando lo avviso che il guappo del quartiere ha bloccato la strada parcheggiando in doppia fila, dal pizzaiolo quando gli faccio notare che quella che sta spargendo sull’impasto non è mozzarella, dalle donne che si alzano dal mio letto quando gli chiedo se vogliono restare a vivere con me.

    In Italia non ci sarà mai una rivoluzione, perché siamo tutti parenti di qualcuno. E come faccio? Tengo famiglia….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...