il solito ridere per non piangere…

280_0_673132_185157L’Italia è un paese strano: ridicolo fino all’inverosimile, fa spanciare gli altri cittadini europei, eppure, in realtà, non ci sarebbe niente da scherzare sulla situazione disastrosa in cui siamo finiti. Per chi avesse comunque voglia di ridere, segnalo questo sito, che propone di consegnare un premio Nobel per la Pace a Silvio Berlusconi. All’inizio si pensa ad uno scherzo: invece è tutto vero. Nella pagina “perchè Silvio Berlusconi?” scopriamo che la Guerra Fredda è finita nel 2003 grazie a lui, e altre perle. La vera chicca però è la pagina “Testimonial d’eccezione”: tale Loriana Lana, vincitrice addirittura del “Gondolino d’oro” a Venezia. Consiglio vivamente il suo “Silvio forever”.

In secondo luogo, segnalo questa satira del grande Michele Serra sui rapporti Stato-Chiesa. Geniale: “Raggiunto il compromesso tanto atteso: anche le scuole pubbliche avranno diritto ai finanziamenti dello Stato.”

Annunci

3 risposte a “il solito ridere per non piangere…

  1. Penso questo del berlusconismo sia un fenomeno tutto nuovo. due sere fa guardavo l’infedele, si parlava del corpo delle donne. Erano presenti(a destra) una parlamentare del comitato “Silvio ci manchi”(aveva sempre la stessa espressione, sopracciglia alzate da persona che ti ascolta perchè deve ma ha fretta di andarsene), un’altra berlusconiana deputata che non riusciva a capire i discorsi filosofici di Vendola e che a un certo punto gli ha detto che Berlusconi è un uomo virile, mica come lui(povero Nichi), e un giornalista del Giornale che sapeva solo dire “ma cosa c’è di male o di strano a fare dei commenti su una bella ragazza!”
    Beh, una schiera di servi, gente che non riesce proprio ad andare al di là, gente che inizia i discorsi con “voi della sinistra” “voi comunisti” “Silvio ha di meglio da fare che…”.
    E’ il loro porsi come detentori della verità, la loro aria sprezzante e stanca, la loro insofferenza verso le critiche. Stanno appiattendo quel poco di cultura e di intellettualismo che sono rimasti nel Paese. Lo vedevo da quella puntata; sembravano inconcludenti discorsi teologici tra un filosofo laico e un paesano di 80anni che da quando è nato va in Chiesa. Non bisogna ribellarsi solo a lui, ma a quello che il berlusconismo rappresenta perchè sta impoverendo e instupidendo l’Italia.

  2. ecco il link, se qualcuno volesse vedersi il programma: http://www.la7.it/approfondimento/dettaglio.asp?prop=infedele
    bravo gad lerner, continua ad affrontare l’argomento

    (oddio, ma esiste davvero: “se mostri un po’ di coscia si alza l’auditel” http://www.youtube.com/watch?v=H6hWZHbOc90)

  3. ma perché le donne della destra italiana sono così squallide? in Germania hanno la Merkel!!

    comunque su una cosa questa francesca pascale ha ragione: parte dell’opposizione e parte dei giornali si sono concentrati troppo su Berlusconi e troppo poco sulle politiche del suo governo. tanto è evidente che è inutile, è come spiegare a un prete che Dio non esiste. bisogna guardare all’Italia e uscire da questa ossessione, tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...