varie

Chiedo scusa per gli scarsi aggiornamenti, ma sto vivendo una fase intimista-naturalista e fatico a seguire l’attualità, che tra l’altro, oggi in Italia, è così spaventosa e avvilente (e proprio per questo va seguita). La cosa principale che ha attirato la mia attenzione tra le notizie diffuse dai giornali, è lo scontro Feltri-Boffo. E’ meno grave di altre cose, ma piena di tipiche schifezze all’italiana: il servilismo (il direttore de Il giornale attacca un collega, reo di aver criticato il suo padrone, Presidente del Consiglio); l’intimidazione (l’attacco non è basato sulla forza delle argomentazioni, ma sullo sputtanamento della persona in sè, tra l’altro ripescando fatti di anni fa); l’ipocrisia (il direttore del giornale della Cei è stato condannato per molestie, e forse è omosessuale); l’insabbiamento (i giornalisti avranno accesso al decreto di condanna ma non a tutti gli atti). Il punto principale non era questo, ma io ho trovato irresistibile l’idea che il direttore dell’Avvenire fosse omosessuale. Giustamente dice Claudio Fava: possiamo anche difendere Boffo, ma basta prediche sulla morale sessuale dall’Avvenire. Purtroppo però se è omosessuale o no non riusciremo mai a saperlo, e ho come l’impressione che le prediche non finiranno.

Così oggi mi limito a segnalare alcune cose: Bianco Nero, per chi non avesse visto in giro le modelle, il dalmata, o i palloni giganti, è iniziato, e il programma si trova qui.

Riporto poi una nota che mi ha inviato mia sorella, invitando tutti a venire e a portare oggetti da rivendere al centro sociale (entro venerdì sera).

Il Movimento Studentesco di Udine organizza un mercatino dell’usato che si terrà il giorno sabato 5 settembre, a partire dalle ore 15:00, al centro sociale di via scalo nuovo, Udine.
L’iniziativa è nata dal desiderio di organizzare un’attività che risulti utile a tutti coloro che subiscono la crisi e che trovano difficoltà nel procurarsi qualsiasi tipo di materiale, dal libro al vestito, dall’elettrodomestico alla tazzina per il caffè, a prezzi bassissimi.
L’invito è rivolto a chiunque desideri dare un contributo per l’allestimento del mercatino, sia portando materiale da mettere in vendita, sia prendendo parte all’iniziativa del 5 settembre.
Metà del ricavato sarà donato al gruppo Magnitudo Lady, spazio femminista aquilano che opera in sostegno delle donne abruzzesi in difficoltà, aiutandole con problemi relativi alla salute, alla sessualità, offrendo un servizio psicologico e un punto di incontro e dialogo per tutte coloro che ne abbiano bisogno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...