Tina Modotti

imagesLa lista di udinesi (ma anche friulani) illustri è piuttosto corta e poco interessante, e mi scuso con quelli che di questa lista fanno parte. Tra questi la figura più affascinante è senza dubbio Tina Modotti, che visse sulla propria pelle gli eventi più importanti della turbolenta prima metà del Novecento: l’emigrazione europea in America, il Messico post-rivoluzionario, l’ascesa del nazismo in Germania, le purghe staliniane, la Guerra Civile spagnola…

Tina Modotti fu attrice di muto, modella e soprattutto fotografa, ma anche callegiornalista, funzionaria di partito, spia, traduttrice, e più di tutto fervente rivoluzionaria… amò molti uomini, viaggio tutta la vita e morì a Citta del Messico, in circostanze sospette.

E’ soprattutto ricordata per la sua attività di fotografa, tanto che ora le verrà intitolata la galleria fotografica nel Mercato del Pesce, il che è emozionante ma anche un po’ improprio, visto che Udine è senza dubbio la città a cui lei deve di meno, tra tutte quelle in cui ha vissuto. A Udine è però attivo il Comitato Tina Modotti, che “non è nato solamente per la ricerca e la divulgazione della figura di Tina Modotti, ma anche per proporre iniziative su pregnanti problemi di cultura contemporanea”.

Desidero approfondire la vita di Tina -finora, dalla biografia scritta da Pino Cacucci, emerge una figura molto ambigua: da un lato, donna appassionata, idealista e coraggiosa, dall’altro, propagandista e attivista per conto del partito comunista sovietico nel periodo delle purghe staliniane, delle fucilazioni di antistalinisti nella guerra civile spagnola, e delle persecuzioni che i seguaci di Stalin operavano in tutto il mondo -e quindi in un certo senso complice di tutti questi eventi.

Una figura che andrebbe sicuramente studiata meglio dalle nostre parti, anche se sinceramente, rivendicare Tina Modotti per Udine è un po’ barare. Non tornò mai in Italia, anche perchè l’Unione Sovietica non glielo consentì. E poi, a Udine, cosa ci sarebbe venuta a fare?

Aggiornamento del 3 novembre 2012: dato che vedo che questo particolare mio post viene ancora visitato da chi cerca notizie su Tina Modotti (anche se ammetto di non dire granché) segnalo una protesta di un blogger per l’erotizzazione della figura di Tina Modotti, che ne oscura gli altri, più importanti, lati e meriti. Niente di nuovo, in realtà, queste cose succedono immancabilmente e lamentarsene è giusto, ma ormai anch’esso un po’ annoia. Forse sarebbe più interessante un intervento che invece includesse anche i lati oscuri della sua figura, come fa in effetti Pino Cacucci nel suo libro. Molto interessante, e più completa, anche la biografia scritta da Patricia Albers, Shadows, Fire, Snow: The Life of Tina Modotti.

Annunci

4 risposte a “Tina Modotti

  1. ti sei presa bene con quel llibro vedo…:-)

  2. hehe come resistere al fascino di tina modotti… specialmente ora che la mia vita è così poco avventurosa 🙂

  3. Mi piacerebbe sapere dall’autore dell’articolo, da quale fonte ha saputo, o letto, che Tina Modotti sia stata una spia. Forse a me e’ sfuggito. Grazie. Paolo

  4. Negli anni ’30 Tina Modotti partecipò a varie missioni segrete in Europa per conto dell’Unione Sovietica, in particolare del Soccorso Rosso. Forse spia non è la definizione più adatta, in questo senso, ma ci sono ancora cose che non sappiamo. Segnalo questo articolo, anche se un po’ datato.
    http://archiviostorico.corriere.it/1993/dicembre/10/Tina_identificazione_una_donna_co_0_93121015053.shtml
    Il libro “Tina Modotti: Fuoco, Neve, Ombre” di Patricia Albers credo sia la biografia più recente (ed è molto dettagliato), ora non ce l’ho sotto mano per cui non posso rispondere in modo preciso, comunque lo consiglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...